Simone MassiSimone Massi è un animatore e disegnatore italiano che ha scelto di vivere dove è nato, a Pergola, nelle campagne del Montefeltro, immerso in quella cultura contadina che col tempo è diventata soggetto ricorrente delle sue opere. Massi fa cinema di poesia utilizzando le tecniche dell’animazione classica, analogica, che ha conosciuto e imparato a padroneggiare alla Scuola d’Arte di Urbino. È uno dei più apprezzati animatori italiani nel mondo, ha raccolto molti premi e i suoi cortometraggi sono stati mostrati in 60 paesi. Nel 2012 vince il David di Donatello per il miglior cortometraggio con "Dell’ammazzare il maiale", portando sul podio, per la prima volta nella storia del cinema italiano, l’animazione d’autore. Nello stesso anno firma la sigla della 69ª Mostra del Cinema di Venezia, alla quale partecipa a più riprese in diverse vesti: realizza i manifesti ufficiali delle ultime tre edizioni, nel 2014 presenta il cortometraggio "L’attesa del maggio" ed è il protagonista del documentario in gara "Animata resistenza" di Francesco Montagner e Alberto Girotto. Si definisce animatore resistente, racconta la storia dei suoi avi e della sua terra attraverso migliaia di disegni a cera. Simone è regista e direttore delle sue animazioni, opere brevi che hanno, però, tempi di realizzazione lunghi e pazienti.

simonemassi.it/

Igor ImhoffIgor Imhoff è nato a San Giovanni Rotondo (FG) nel ‘76 e si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Foggia. I pittogrammi preistorici, di cui si conservano ancora oggi le tracce nei suoi territori d’origine, diventano i soggetti delle sue prime animazioni. Igor insegna grafica 3D allo IED di Venezia e animazione alla Scuola Internazionale di Comics di Padova. Si avvicina all’animazione d’autore e alla video arte inizialmente da autodidatta. Alla profonda conoscenza dei software e delle tecniche di modellazione digitale, acquisita grazie all’esperienza come programmatore di videogiochi, l’autore unisce la riflessione sull’influenza delle forme archetipe nella percezione della realtà da parte dell’individuo. La 50 ª edizione della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro ha dedicato largo spazio d’approfondimento all’animazione italiana, selezionando, tra gli altri, anche i cortometraggi di Imhoff, che rappresentano ad oggi un caso unico di sperimentazione a metà strada fra animazione, video arte e nuovi media. Sky Arte di recente ha prodotto e mandato in onda Animania, un’ampia retrospettiva sugli animatori italiani, dedicando monografie a Igor Imhoff e Simone Massi, oltre che al duo Basmati e a Donato Sansone, solo per citarne alcuni.

igorimhoff.eu/